Semifinali: vincono Firenze e Montecalvoli


19/12/2015 - I gigliati travolgono la Mattagnanese, pisani di misura sul Livorno

MATTAGNANESE–FIRENZE 1–6 (1–3)

Mattagnanese: Fredducci, Tagliaferri, Corsi, Marrani, Bearzi, Giordani, Tagliaferri, Pelagatti, Secchioni, Bertieri, Quartani, Monchetti. Allenatore: Bearzi.
Firenze: Lauri, Mencattini, Leone, Lito, Iocco, Giorgi Le., Perfetti, Egiziano, Lasi, Biagiotti, Celli, Giorgi Lo. Allenatore: Ubaldini
Arbitri:
Reti: 10' e 30'pt Perfetti, 18'pt Secchioni, 28'pt Leone, 9'st Biagiotti, 17' e 21'st Celli
Note: Ammoniti: Leone, Biagiotti

PRATO – Grande sorpresa nella prima semifinale, con il Firenze che ha la meglio sulla Mattagnanese  al termine di una partita in cui i gigliati hanno messo in campo maggior grinta e determinazione. Per i gigliati è la seconda finale negli ultimi tre anni. 
Partita che fin dalle prime battute vede le due squadre affrontarsi a viso aperto, con grande pressione sulla palla e gioco veloce. Firenze subito pericoloso sugli sviluppi di un corner. Risposta della Mattagnanese, con Biagiotti che fiora l'autorete. Subito dopo ci prova Secchioni, attento Giorgi. Il risultato si sblocca al 10' quando Perfetti si presenta a tu per tu con Monchetti e lo batte con un preciso tiro di punta. La risposta della Mattagnanese non si fa attendere. I mugellani spingono sull'accelleratore, schiacciano il Firenze e psreggiano con una bella combinazione Bearzi–Secchioni, con quest'ultimo che infila alle spalle dell'incolpevole Giorgi. Il Firenze prova a riportarsi avanti al 22', ma Monchetti si supera tre volte su Perfetti. Passa un moinuto e ci prova con Bearzi, che impegna Giorgi di piede. Le occasioni migliori, però, sono ancora del Firenze. Celli impegna Monchetti da distanza ravvicinata e poi al 28' è Leone a trovare il pertugio giusto per il 2–1. La Mattagnanese accusa il colpo e subisce anche il 3–1. Dormita difensiva e su schema di angolo Perfetti infila per il 3–1, che è il risultato su cui si va al riposo. La ripresa si apre con la Mattagnanese che va subito vicina al pareggio, ma il gran diagonale di Bearzi trova Giorgi pronto alla parata. Al 4' ci prova Giordani, botta alta. Due minuti dopo prodigiosa risposta d'istinto di Monchetti su tentativo di pallonetto di Perfetti. Il portiere classe '97 si ripete poi su Biagiotti e Perfetti, con il Firenze che quando riparte in contropiede riesce a fare sempre male. Al 9' ecco il 4–1, ancora su dormita difensiva dei mugellani. Imbucata di Lito su fallo laterale per un solissimo Biagiotti, che non sbaglia. Al 15' la Mattagnanese si gioca la carta di Giordani portiere di movimento, che però porta al 5–1 di Celli dalla propria metà campo. Due minuti dopo, stessa situazione e ancora il numero undici biancorosso a beffare i mugellani per il 6–1. 

 

MONTECALVOLI–U. LIVORNO 3–2 (2–2)

Montecalvoli: Brichieri, Vasile S., Vasile V., Petracchi, Montorzi, Zito, Butta, Prisciandaro, Bartoli, Ballhysa, Rosellini, Patetta. Allenatore: Zudetich.
U. Livorno: Del Greco, Bottoni, Malloci, Pipeschi, Banti, Pacicca, Nudi, Bandinelli, Ciurli, Salvini, Volandri. Allenatore: Aliboni. 
Arbitri:
Reti: M: Butta 2, Patetta; UL: Bandinelli (rig), Bottoni. 
Note: Ammoniti: Banti, Brichieri, Vasile S.

PRATO – Il Montecalvoli raggiunge la prima finale di Coppa Toscana della sua storia e lo fa al termine di una semifinale vibrante e combattuta, contro un'Unione Livorno che si è confermata squadra tostissima da battere. Sotto di due reti i labronici hanno rimontato per poi sfiorare anche la vittoria. 
Cronaca –  Primo tempo diviso praticamente a metà, con la prima parte tutta di marca Montecalvoli e la seconda con l'Unione Livorno capace di alzare il proprio baricentro e rendersi pericolosa. Le prime occasioni sono tutte di marca pisana, con la squadra di Zudetich che riesce, grazie a rotazioni rapide, a sfruttare la marcatura a uomo del Livorno e scavalcando la difesa con scodellate o tagli che hanno messo in seria difficoltà i labronici. Proprio su una di queste situazioni Butta si presenta a tu per tu con Del Greco e lo batte con un preciso tiro di sinistro a fil di palo. 1–0 e Unione che accusa il colpo. Il Montecalvoli macina gioco e raddoppia con un calcio di punizione messo in rete da Patetta. Sul 2–0 la sensazione è che i pisani abbiano la forza per andare ancora in gol ed invece intorno al 15' accade un episodio che cambia la partita. Il neo entrato Malloci, brillantissimo under 21, si presenta davanti a Brichieri, lo salta e costringe il portiere al fallo. Calcio di rigore netto, che Bandinelli trasforma con una sassata sotto la traversa. Sul 2–1 l'Unione trova coraggio, mentre il Montecalvoli arretra quasi intimorito. Gli amaranto creano i presupposti per il pareggio, che arriva sul finale di frazione con Bottoni, che raccoglie una ribattuta di Brichieri e mette in rete il pallone del 2–2. Si va così all'intervallo sul risultato di parità. Nella ripresa l'equilibrio regna sovrano. Il Montecalvoli non riesce a ripetere l'avvio di partita del primo tempo, mentre l'Unione Livorno, rinfrancata dalla rimonta, gioca con maggiore sicurezza. Non sono tantissime le occasioni "pulite" per le due squadre, ma su una di queste Butta riesce a beffare Del Greco in uscita con un morbido tocco di sinistro. E' il 3–2 che di fatto decide la partita. Il Livorno però non ci sta, e come contro il San Giusto prova a gettare il cuore oltre l'ostacolo. Bottoni colpisce un palo clamoroso. Volandri da buona posizione calcia a lato e nel finale ha la grande occasione per il pareggio, ma Brichieri vola all'incrocio strozzando l'urlo dell'Unione. Finisce 3–2, tra gli applausi per giovani di Aliboni e la grande gioia di un Montecalvoli mai così in alto nella sua storia.