Under 21: playoff scudetto


06/04/2017 - Sovvertiti i pronostici: avanzano Pistoia e Cus Pisa. Fuori Poggibonsese e Prato

I trentaduesimi di finale dei playoff scudetto Under 21 hanno sovvertito l'esito della classifica del campionato regionale, con Pistoia e Cus Pisa che hanno eliminato rispettivamente i campioni della Poggibonsese ed il Prato. 

Poggibonsese–Pistoia 3–4 (2–2)
Poggibonsese: Solmonese, Derzaj, Penna, Scannapieco, Bartolotta A., Bartolotta D., Cassioli, Aquino, Puddu, Petrellese, Riccobono, Musio. Allenatore: Landozzi.
Pistoia: Marioni, Udagawa, Marino Merlo, Bardelli, Capecchi, Bugiani, Lulli, Domenichini, Nenciarini, Caviglia, Fabinho, Caio. Allenatore: Pullerà
Arbitro: Puvia di Carrara
Reti: Pg: Cassioli 3; Pt: Udagawa 2, Fabinho, Capecchi
 
Cominciamo dalla sfida del "Bernino", dove è andata in scena per la quinta volta consecutiva la "maledizione dei campioni". Dal 2012, infatti, la squadra che si laurea campione regionale viene eliminata al primo turno dei playoff scudetto. Era successo in precedenza al Cus Pisa, all'Atlante Grosseto, alla Poggibonsese e l'anno scorso all'Unione Livorno. Ai giallorossi questa infausta sorte è toccata dunque per la seconda volta. Onore e merito del Pistoia, che dopo aver vinto 6–4 in casa ha saputo reggere all'urto della rimonta senese. Primo tempo che si chiude sul 2–2 in virtà delle reti di Cassioli (doppietta), Udagawa e Fabinho. Nella ripresa la Poggibonsese prova a schiacciare il Pistoia nella propria metà campo, ma l'equilibrio persiste fino a 6' dalla fine quando mister Landozzi si gioca la carta del portiere di movimento. Un errore in impostazione costa caro e Udagawa fa 3–2. Immediato il 3–3 di Cassioli, ma subito dopo Capecchi trova il 4–3 che chiude i conti. 

Cus Pisa–Prato 8–6 dcr (4–3 dts)
Cus Pisa: Chericoni, Tavoletti, Amanati, Carmignani, Gugliotta, Potorti, Unti, Roggio, Gadducci, Nannicini, Capozza, Carrai. Allenatore: Vasarelli
Prato: Gelli, Pini, Fanelli, Loffredo, Benlamrabet, Iacona, D'Orsi, Pellegrino, Sotelo, Siciliani, Petri, Piscitelli. Allenatore: Carlesi. 
Arbitro: Giannini di Pisa
Reti: CP: Roggio 2, Capozza, Nannicini; P: Pini 2, Pellegrino 

Non sono certamente mancate le emozioni nemmeno alla Geodetica di Pisa, dove il Cus è riuscito a ribaltare la rete di svantaggio del match di andata. Prestazione di grande personalità dei ragazzi di Vasarelli, che dopo aver colmato il gap si sono imposti ai calci di rigore. Gli universitari chiudono meritatamente il primo tempo avanti 1–0 con un gol di Roggio. La ripresa si apre con il Prato che trova il gol del pareggio con Pini e ribalta il risultato con un tiro libero di Pellegrino. Il Cus non demorde e pareggia ancora con Roggio: 2–2. Le speranze di qualificazione del Prato si infrangono prima sul gol del 3–2 di Capozza e poi su un tiro libero fallito a 25'' dalla sirena. Si va ai supplementari. I lanieri sbagliano un clamoroso gol a porta vuota e il risultato non cambia dopo la prima frazione. Nella seconda saltano gli schemi, occasioni da ambo le parti e Cus che allunga sul 4–2 con Nannicini a 50'' dalla fine tra le proteste del Prato, per aver proseguito con un giocatore a terra. Il Cus potrebbe portarsi sul +3, ma il tiro libero di Nannicini viene parato. Quando tutto sembra finito la squadra di Carlesi trova il 4–3 ad un 1'' dalla sirena ancora con Pini. Stavolta le proteste sono dei pisani, con il cronometrista che probabilmente aveva fatto partire il tempo in ritardo. Si va ai calci di rigore. Entrambe le squadre realizzano i primi tre tiri, poi sbagliano Benlamrabet per il Prato e Unti per il Cus. Sbaglia poi Siciliani per i lanieri, mentre Potortì infila in rete per la gioia del Cus e la delusione del Prato che, come in coppa contro la Poggibonsese, esce ai rigori.