Tornel delle Regioni Juniores


26/04/2017 - Toscana sconfitta dalla Campania ed eliminata dal Torneo con un turno di anticipo

TOSCANA–CAMPANIA 4–7 (4–6)
Toscana: Tiano, Polvani, Lucchesi, Jeridi, Di Pace, Falleni, Mariotti, Zacchi, Vazquez, Camposeo, De Andreis, Baglioni. Allenatore: Banchini. 
Campania: Capiretti, Casizzone, Baselice, Ruggiero, Di Buono, De Maria, Calorico, Imparato, Russo, Mennella, Gallo, Barbato. Allenatore: Deda. 
Reti: 1T: 2'40'' Mennella, 6'25'', 13'36'' e 17'02''Gallo, 9'06'', 14'40'', 16'49'' e 18'46'' Di Pace, 19'20'' e 19'36'' Russo. 2T: 17'38'' Imparato. 

BARI – Sedici secondi di black out sono costati carissimo alla Toscana di Simone Banchini, sconfitta 7–4 dalla Campania e già eliminata dal Torneo delle Regioni. In un campo minuscolo, che ha esaltato la maggior qualità tecnica e mentale degli avversari, la Rappresentativa ha retto fino a 40'' dalla fine del primo tempo, quando ha subito le due reti che hanno scavato il solco incolmabile per la rimonta. La partita cominicia in salita, con la Campania che dopo una prima fase in cui soffre il possesso palla toscano va in vantaggio con Mennella e raddoppia con Gallo. Sul 2–0 avversario si scatena Marco Di Pace. Il capitano prende per mano la squadra e al 9' su schema di calcio d'angolo realizza il gol del 2–1. La Campania è però formazione di grande carattere, trascinata dal nazionale Under 21 Casizzone. Al 13' Gallo fa 3–1 con un gol rocambolesco, ma Di Pace riacciuffa il risultato segnando al 14' e al 16': 3–3. Negli ultimi tre minuti, come accade spesso in campi così piccoli, accade di tutto. La Campania si riporta avanti al 17' con Gallo e un minuto dopo ancora Di Pace segna il 4–4. Quando tutto sembra far pensare ad un primo tempo chiuso in parità, ecco i 16'' che cambiano il torneo della Toscana. A 40'' dalla fine Russo trova il gol del 5–4 con un gran tiro da fuori. Palla al centro, nemmeno il tempo di rendersi conto della rete subita, che la Campania recupera la sfera e ancora con Russo infila il 6–4. Da 19'20'' a 19'36'' cambia il nostro torneo. Il colpo è durissimo e la ripresa si apre con la Campania desiderosa di chiudere i conti. Servono almeno tre miracoli di Tiano per tenere a galla il risultato. Nel secondo tempo la difesa di Banchini ritrova la compattezza vista contro il Veneto, lascia a secco la Campania, ma il nostro attacco non riesce più a pungere. A 6' dal termine dentro il portiere di movimento, ma gli spazi sono pochissimi ed è difficile trovare la conclusione. Grandi proteste a tre dalla fine per un tiro di Polvani "parato" in area da un avversario, ma per l'arbitro non è rigore. Sul rovesciamento di fronte, invece, penalty assegnato alla Campania, che con Imparato chiude i conti sul 7–4. Adesso la sfida contro il Piemonte per cercare di non chiudere ultimi nel girone.