C1: Il commento alla 3^ giornata


04/10/2017 - Dopo appena tre turni è già fuga solitaria per Lastrigiana e Mattagnanese

Sono bastati appena tre giornate a Lastrigiana e Mattagnanese per salutare la compagnia e restare appaiate al primo posto in classifica a punteggio pieno. Oltre al duo di testa rimane imbattuto soltanto il Real Livorno, che insegue a due lunghezze.
I numeri: Giornata con leggera prevalenza delle vittorie casalinghe, quattro, su quelle esterne, tre. Nessun pareggio. L'unico maturato nelle prime 21 partite disputate resta quello tra Real Livorno e San Giovanni alla prima giornata. 48 i gol segnati, con il Real Livorno che fa registrare la vittoria interna con il maggior scarto di reti del torneo, rifilando un pesanto 9–0 al Firenze. Miglior attacco (20 reti segnate) e miglior difesa (2 al passivo) per la Mattagnanese. Numeri negativi per il Firenze, peggior attacco (appena un gol) e peggior difesa (16 subiti). Leroy Righeschi capocannoniere con 7 reti, una in più di Gambino del Real. 
Le statistiche complete squadra per squadra
Il commento: A legittimare la prima fuga della stagione c'è il valore degli avversari piegati nella terza giornata da Mattagnanese e Lastrigiana. I mugellani hanno giocato a tennis contro il San Giovanni, sconfitto nettamente per 6–1. Una prova di forza importante per Bearzi e compagni, anche se nel primo tempo la squadra di Mirko Massi ha tenuto botta, andando al riposo sotto 1–0 per il gol di Secchioni. Nella ripresa, però, i padroni di casa hanno spinto sull'accelleratore e chiuso la sfida con le doppiette di Secchioni e Righeschi e i gol di Mucay e Corsi. Inutile il gol di Liburdi. 
Più sofferta, ma forse di valore ancora più alto, la vittoria della Lastrigiana in casa della Vigor Fucecchio. I ragazzini terribili di Vasarelli hanno messo paura alla corazzata di Toria, che nel secondo tempo si è trovato contro un avversario capace di dare il meglio di sé dopo essere andato sotto 4–1 per i gol di Poggini, Balestri e una doppietta di Di Lauro. A quel punto ha suonato la carica Marco Di Pace, sempre più leader della squadra, a segno due volte. Sul 4–3 ci ha pensato ancora Di Lauro, autore di una prestazione sontuosa, a chiudere i conti per il 5–3 che vale oro. 
Come già scritto, l'unica altra squadra ancora senza sconfitte è il Real Livorno. Considerato da tutti il terzo incomodo nella lotta per la promozione, il team labronico ha avuto vita sin troppo facile contro il Firenze. Il 9–0 maturato alla Bastia sembra surreale se si pensa alla battaglia nella finale playoff dell'anno scorso, ma se la squadra di Del Giudice si è rinforzata di quel Firenze non è rimasto praticamente nulla. Mattatore della sfida Gabriele Gambino, con un bel poker di reti. 
In quarta posizione troviamo un gruppetto formato da cinque squadre, tra cui la Vigor Fucecchio. Primo stop stagionale per il Futsal Siena, che dopo le prime due brillanti uscite cade in casa contro La Sorba. Nell'attesissimo derby senese non sono mancate le emozioni fin dal primo tempo, chiuso sul 2–2. Nella ripresa gli ospiti, pur privi del bomber Foglietta, hanno saputo trovare il guizzo per portare a casa la prima vittoria in Serie C1. Farlo nel derby contro il Siena vale poi doppio e forse non è un caso che questo pezzo di storia societaria si stato scritto grazie alla tripletta di Alessandro Fontani, trascinatore della squadra dalla Serie D al massimo campionato regionale e arrivato a quota 237 gol in biancorosso (in sei stagioni). 
Primo ko in campionato anche per il Pontedera, sconfitto 6–4 in casa dal Bagnolo. Bianconeri in piena emergenza formazione e lo si è visto soprattutto nel primo tempo, chiuso dai pratesi avanti per 4–0. Nella ripresa il tentativo di rimonta dei bianconeri, con la scintilla scattata dopo l'espulsione di mister Sardelli. A suonare la carica è stato Gabriele Camero, autentica rivelazione di questo avvio di stagione, a segno tre volte. Il Pontedera riesce a mettere paura alla squadra di Grandi, che però riesce nel finale a riportarsi sul +2, conquistando la prima vittoria esterna in C1. Per gli ospiti doppiette del bomber Troja e di capitan Allori. In rete anche altri due "senatori", Lenzi e Miriati. 
Come il Bagnolo vince la seconda partita dell'anno anche la Verag Villaggio. I ragazzi di Pullerà hanno piegato 3–1 la pur generosa resistenza del Calcetto Insieme. Nel primo tempo i pratesi vanno sul 2–0 con Cavallaro, al rietro dopo un turno di stop, e un tiro libero di Sabatini. Nella ripresa i lucchesi provano a riportarsi sotto, ma non riescono ad andare oltre il 3–1 finale (Braconi per la Verag, Benedetti per il Calcetto Insieme). 
Chiudiamo con quello che è stato il risultato più sorprendente della giornata, ovvero la sconfitta dell'Euroflorence in casa della Sestoese. Ancora un crollo nel secondo tempo per i viola di Robuschi, andati all'intervallo avanti 1–0 con un gol di Matrone. Nel secondo tempo nuovo blackout, con i rossoblu di mister Panzi che ne hanno approfittato prima pareggiando e poi operando il sorpasso, sempre con Agostino. Eroe della giornata. La Sestoese completa la giornata d'oro delle matricole (tre vittorie su quattro) e apre ufficialmente la crisi dell'Euroflorence. Zero punti in tre partite, ultimo posto in classifica. Non era certo questo il campionato che era stato progettato in estate in casa fiorentina.