C1: Il commento all´ottava giornata


09/11/2017 - Pari tra Lastrigiana e Mattagnanese, ne approfitta il Bagnolo per volare in testa

"Molto rumore per nulla". Per dirla con il titolo di una celebre opera di William Shakespeare, il tanto atteso scontro al vertice tra Lastrigiana e Mattagnanese si è concluso con un nulla di fatto. Un pareggio che non fa male a nessuno, ma che fa scivolare le uniche due squadre imbattute del campionato al secondo posto. Al primo, in solitaria, c'è il Futsal Bagnolo, arrivato alla settima vittoria consecutiva. 
I numeri: 41 le reti complessive per una gioranta che ha visto tre vittorie interne, due esterne e due pareggi. La Mattagnanese si conferma al top delle classifiche di rendimento con il miglior attacco (40), la miglior difesa (7) ed il capocannoniere del campionato, Righeschi (15). Per quanto riguarda i "meno", il Firenze resta la squadra con le polveri più bagnate (12 reti all'attivo), mentre il Calcetto Insieme con 51 reti al passivo è la peggior difesa. 
Il commento: I riflettori erano tutti puntati sul match atteso fin dall'estate tra Lastrigiana e Mattagnanese. Il confronto tra le due capolista ha attirato il pubblico delle grandi occasioni alla Campi Area e non ha tradito le attese. Il punteggio finale di 1–1 non deve far pensare ad una partita tattica e con poche occasioni. Al vantaggio di Balestri ha risposto Secchioni, poi è stata la bravura dei due portieri, Fredducci e Risaliti, a impedire ulteriori marcature. Una partita che non chiarisce chi sia la favorita per la promozione, ma che sicuramente alimenta le possibilità dei mugellani (senza Bearzi) e dà fiducia ad un gruppo molto giovane dopo spiccano alcuni talenti assoluti. Dal canto suo la Lastrigiana si può rammaricare di non aver potuto contare su Di Lauro, Baldassarri e sul miglior Panariello, rientrato dall'infortunio ma in campo solo per pochi minuti. 
Chi di certo non si rammarica è il Bagnolo, che grazie a questo risultato si prende il primo posto solitario in classifica. La squadra di Grandi si è confermata infallibile in casa (quattro su quattro), battendo 2–1 un'ottima Euroflorence. Montemurlesi avanti 1–0 all'intervallo con capitan Allori e bravi nella ripresa a mantenere il vantaggio grazie al parziale di 1–1 firmato dal giovane Mancini e da Matrone. Settima vittoria consecutiva, come già anticipato, per i biancazzurri, che sembrano intenzionati a proseguire sulla scia dei risultati ottenuti in D e C2. 
Non riesce a guadagnare terreno il Real Livorno, che anzi scivola a –7 dal primo posto. Nell'altro big match di giornata i labronici hanno confermato di non essere in un momento di forma brillantissimo, acciuffando il pareggio contro la Vigor Fucecchio soltanto nei minuti finali. La squadra di Del Giudice è stata brava ad approfittare delle ingenuità dei ragazzi di Vasarelli, raggiunti sul 4–4 quando sembrava ormai archiviato il ritorno al successo. E invece per entrambe le squadre la vittoria resta un miraggio che manca da tre partite per il Real (tornato comunque a fare punti dopo due ko) e quattro per la Vigor (al terzo pari consecutivo), scivolata per la prima volta fuori dalla zona playoff. 
Al quinto posto è infatti salito il San Giovanni, che ha fatto un sol boccone del malcapitato Calcetto Insieme. I valdarnesi hanno passeggiato contro una squadra incagliata all'ultimo posto in classifica e con grossi problemi di formazione. Il 13–1 la dice lunga sulla differenza di valori in campo. Da segnalare la tripletta di Liburdi, salito a quota 10 e tornato in piena corsa per il titolo di capocannoniere. 
Vigor Fucecchio che oltre a subire il sorpasso del San Giovanni, viene anche raggiunta in classifica dal Futsal Siena. I bianconeri di Montagnani sono stati protagonisti della vittoria più risicata dell'ottava giornata. Contro il solito Pontedera, difficile da battere per tutti, ma che è arrivato alla sesta gara consecutiva senza vittoria, è bastata una rete di Kevin Sainz per guadagnare i tre punti. Dopo un primo tempo a reti inviolate ci ha pensato il pivot boliviano, classe '98, a decidere il match. Il Siena torna così a vincere dopo oltre un mese di astinenza, conquistando tre punti pesanti in ottica Coppa Toscana. Per la squadra di Sardelli, invece, continua il blackout di risultati e la classifica resta difficile. 
Al PalaFilarete andava in scena un atteso scontro salvezza, quello tra il redivivo Firenze e la Sestoese. I gigliati non sono riusciti a dare continuità agli ultimi risultati, venendo sconfitti per 3–0 dalla truppa di Roberto Panzi. Fiesoli nel primo tempo, Baccani e Varriale nel secondo, hanno sancito il 3–0 in favore dei rossoblu. Una vittoria importante in ottica salvezza e che permette alla Sestoese di guadagnare due posizioni, staccando il Pontedera e scavalcando la Verag Villaggio. 
Verag che, dopo un avvio di stagione che aveva fatto pensare ad un possibile inserimento nelle zone alte della classifica, si è improvvisamente inceppata. Contro La Sorba è arrivata la terza sconfitta consecutiva, maturata dopo un primo tempo iniziato malissimo. Per i cascianesi, invece, infranto il tabù vittoria con la coppia Fontani–Foglietta in campo. Il primo è stato determinante con quattro reti, seguite da quelle dei due gioiellini De Andreis e Troiano. La Sorba scavalca l'Euroflorence, mette nel mirino la stessa Verag, portandosi a +5 sull'ultimo posto.