C1: Il commento alla 10^ giornata


23/11/2017 - Lastrigiana, Mattagnanese e Bagnolo vincono e allungano ancora

La decima giornata consolida la fuga delle prime della classe, che strappano anche il pass per i quarti di finale di Coppa Toscana. La Lastrigiana conferma i due punti di vantaggio su Mattagnanese e Bagnolo, che a loro volta allungano a +8 sulle quarte. 
I numeri: Tre vittorie casalinghe, due pareggi e due vittorie esterne. La Lastrigiana diventa il miglior attacco del campionato, con 52 reti segnate. Miglior difesa resta la Mattagnanese con 13. Il Firenze non è più peggior attacco, primato negativo ereditato dal Pontedera (17), mentre il Calcetto Insieme è sempre la peggior difesa (70). Lastrigiana e Mattagnanese sono le uniche squadre ancora imbattute. A queste si aggiunge il Bagnolo nelle partite casalinghe e la Vigor Fucecchio in quelle esterne. Bagnolo, Euroflorence, Verag e Calcetto Insieme non hanno mai pareggiato. Leroy Righeschi è il capocannoniere con 19 gol. 
Il commento: Più facile del previsto la vittoria della Lastrigiana in casa contro la Verag Villaggio. Risultato messo in ghiaccio già nel primo tempo con i gol di Poggini, Balestri e Panariello e consolidato nella ripresa da a una doppetta di Remorini e da un altro gol a testa per Balestri e Panariello. Un 7–1 che conferma la forza e la solidità della squadra nonostante assenze importanti. Per la Verag quarta sconfitta consecutiva in trasferta e ottavo posto in pericolo. 
Importante prova di forza della Mattagnanese, che dopo aver pareggiato con il Real Livorno aveva bisogno della vittoria sul campo della Vigor Fucecchio. E vittoria è stata, per 3–1, firmata dai tre giocatori di maggiore esperienza: Righeschi, Secchioni e Giordani. Gara in controllo per i mugellani, che così restano a –2 dal primato. Per la Vigor, invece, continua la crisi casalinga, con appena quattro punti conquistati e la vittoria che manca dal 15 settembre. Per la prima volta la squadra di Vasarelli scivola fuori dalla zona playoff, ed è ora sesta. 
Chi non ha problema davanti al proprio pubblico è il Bagnolo, che contro il San Giovanni ha fatto cinque su cinque, riprendendo la marcia interrotta la settimana precedente a Siena. Partita equilibratissima, come testimoniato dallo 0–0 all'intervallo. Nella ripresa la risolvono Allori (poi uscito per infortunio) e Miriati. A nulla è servito il gol di Chiarello. Secondo ko di fila per i valdarnesi, che restano settimi. 
Nessun vinto e nessun vincitore nello scontro diretto tra le quarte della classe, Real Livorno e Futsal Siena. Un pareggio che fa male però alla classifica, soprattutto a quella del Real. I ragazzi di Del Giudice sembrano essersi dimenticati di come si vince, con cinque gare di fila senza successo e con soli tre punti conquistati in questo periodo. E recriminazioni ce ne sono parecchie, visto che i labronici erano avanti 3–1 a fine primo tempo con la doppietta di Gambino e il gol di Pagni. Nella ripresa la rimonta del Siena, che con una doppietta di Lucchesi e un gol di Caroni ha portato a casa un punto preziosissimo. La squadra di Montagnani è arrivata a sei risultati utili consecutivi e non perde dal 6 ottobre. 
Continua la rincorsa dell'Euroflorence, che ha ripiazzato un'altra miniserie di due vittorie consecutive. Dopo il successo contro il Firenze è arrivata una fondamentale vittoria in casa de La Sorba. Successo maturato nella ripresa, dopo il 2–1 della prima frazione. A decidere il confronto soprattutto le doppiette di Pini e Zacchi. Inutili per i senesi i gol di Fontani e Foglietta. I viola con questo successo hanno scavalvato Sorba e Sestoese, agganciando la Verag all'ottavo posto. Obbiettivo dei ragazzi di Robuschi è la qualificazione in coppa, per poter difendere il titolo conquistato l'anno scorso. 
Due erano gli scontri diretti in chiave salvezza. Si è chiuso in parità quello tra Pontedera e Sestoese. Un 1–1, reti Pandolfi e Baccani, che permette ad entrambe di muovere la classifica, pur non uscendo dalla zona playout. La squadra di Sardelli torna a far punti dopo tre gare, ma si conferma sterile sotto porta. Quella di Panzi, invece, conferma di andare meglio in trasferta che in casa, come dimostrato dai quattro punti ottenuti nelle ultime due sfide esterne. 
Chiude il programma la netta vittoria del Firenze sul Calcetto Insieme. Una partita dal sapore di spareggio, che ha visto i gigliati imporsi con autorità sulla matricola lucchese. Un 7–2 senza storia in cui si sono messi in mostra il solito Verzì e il brasiliano Barbosa. La squadra di Campofiloni ha adesso portato a quattro i punti di vantaggio sull'ultimo posto e sulla retrocessione diretta, ed è a un solo punto dal Pontedera.