Coppa Toscana: Le semifinali


24/12/2017 - Lastrigiana e Mattagnanese si sfideranno per la finale più attesa

Definirla la finale più bella sarebbe ingiusto nei confronti delle altre due semifinaliste. Ma Lastrigiana–Mattagnanese è sicuramente la finale che gli addetti ai lavori avevano pronosticato fin da inizio stagione. Una sfida attesa dall'estate e che sta animando anche il campionato, con le due squadre separate da appena un punto al termine del girone di andata. 
Il primo scontro con un vincitore si avrà a gennaio e metterà di fronte una società, la Lastrigiana, che questa coppa l'ha già alzata al cielo nella stagione 2011/12 (quando le coppe erano unificate), ed una che invece che non era mai riuscita a spingersi così lontano, la Mattagnanese. 
Contro il Real Livorno la Lastrigiana ha ritrovato quella ferocia smarrita nei quarti contro la Vigor Fucecchio e che per poco non gli era costata una clamorosa eliminazione. Contro un avversario decimato dalle assenze (Verani, Lepori, Azzati, Mingaroni e Pagni) la squadra di Toria ha chiuso i conti già nel primo tempo. Dopo il botta e risposta tra Poggini e Umalini, per l'unico momento di equilibrio dopo lo 0–0 iniziale, i biancorossi hanno allungato fino al 5–1 con una doppietta di Panariello, Balestri e la seconda rete personale di Poggini, al rientro dopo l'infortunio. Nella ripresa 5–2 di Gambino, a cui ha replicato immediatamente Pelagatti. Volandri "riapre" il match con il 6–3, ma Balestri e Gocaj la chiudono in maniera definitiva. 8–3 e finalissima conquistata con pieno merito. 
Stesso scarto di gol, ma vittoria ancor pià netta per la Mattagnanese. I rossoverdi hanno liquidato con un perentorio 5–0 il Bagnolo, già sconfitto con lo stesso risultato una settimana fa in campionato. Montemurlese con Lenzi e Fedi, ma privi di Allori e con Troja tra i dodici ma infortunato. Senza Votano e con Bearzi di nuovo tra i dodici dopo due mesi di assenza, i mugellani sono stati trascinati dai "gioiellini" del settore giovanile. Mucaj ha firmato l'1–0, seguito dal 2–0 di Mei. Il capitano Giordani ha sigillato la partita con il 3–0 e ancora Mei ha infilato la quarta rete. Il 5–0 finale è stato di Secchioni. La squadra di Bearzi e Del Re ha per ora ottenuto un percorso netto in coppa. Oltre alle due vittorie, nove gol fatti e zero subiti.
A gennaio scopriremo quale di queste due squadre alzerà al cielo la 27^ edizione della Coppa Toscana e succederà all'Euroflorence nell'albo d'oro della manifestazione. Come già detto, per la Lastrigiana sarebbe il secondo successo, che permetterebbe al club biancorosso di raggiungere Prato (90 e 91, unica a vincerla per due anni consecutivi) e Firenze (2001 e 2003) al secondo posto della graduatoria dei successi, dietro alla Poggibonsese, che di coppe ne ha vinte quattro (89, 94, 2002, 2004). 
IL TABELLONE DELLA COPPA

ALBO D´ORO
1988/89 Poggibonsese
1989/90 Prato 
1990/91 Prato
1992/93 Massa C5  

1993/94 Poggibonsese
1994/95 Livorno 94

1997/98 Casellina
1998/99 Santa Cristina
1999/00 Tahiti Follonica 
2000/01 Firenze 
2001/02 Poggibonsese  
2002/03 Firenze 
2003/04 Poggibonsese
2004/05 Dream Team Viareggio 
2005/06 Valdera
2006/07 Massa e Marina
2007/08 L´Oasi
2008/09 Tirrenia 
2009/10 Tripetetolo 97
2010/11 Terranuovese
2011/12 Lastrigiana
2012/13 Isolotto Fondiaria
2013/14 Bulls Prato 
2014/15 Cdp Coiano
2015/16 Montecalvoli
2016/17 Euroflorence