Coppa della Divisione: fuori Prato e Pistoia


10/01/2018 - Troppo forti Kaos e Imola per le ultime due toscane in corsa

PRATO–KAOS REGGIO EMILIA 2–8 (1–3)
RETI: 2'07'' p.t. Kakà (K), 2'36'' Juanillo (P), 4'22'' Avellino (K), 6'03'' Dudù Costa (K), 2'28'' s.t. Juanillo (P), 5'38'' rig. Kakà (K), 8'10'' Avellino (K), 10'10'' e 12'16'' Titon (K), 14'05'' Pulvirenti (K)

PRATO – Partita divertente e vittoria meritata (8–2) per il Kaos Reggio Emilia nel terzo turno di Coppa della Divisione. I biancazzurri del Nuova Comauto Prato si sono mossi bene restando in partita fino al (netto) rigore ospite del 4–2 al 6' della ripresa. Per i ragazzi di Suso bella doppietta di Juanillo e tutti in campo, compreso il rientrante Daniele Birghillotti.

PISTOIA–IC FUTSAL 3–8 (1–2)
RETI: 10' p.t. Saura (IC), 16' Gleison (IC), 17' Calamai (P), 2' s.t. Morganti (P), 4' Mangione (P), 5' Salado (IC), 7' e 10' Castagna (C), 11' Rodriguez (IC), 13' Saura (IC), 15' (IC)

MONTECATINI –  Può una sconfitta rendere felici? Sì, se la resa arriva contro una formazione di serie A1 dopo una prestazione convincente. È quanto accaduto al Futsal Pistoia che, in Coppa di Divisione, ha ceduto all’IC Futsal per 8–3. Le due categorie di differenza si sono viste solo nell’ultimo quarto d’ora, quando il mister romagnolo ha inserito i migliori per superare la coriacea squadra di Cristian Busato. Partita davvero divertente con gli ospiti che passano avanti su rigore dopo circa dieci minuti di gioco e raddoppiano poco dopo. Gli orange hanno il carattere per reagire con un siluro di Calamai su calcio d’angolo, mandando tutti al riposo con il minimo scarto. Fino a qui, gara in equilibrio con una logica gestione del pallone leggermente in favore di Imola ma con Pistoia in grado di portare un pressing alto davvero puntuale. Nella ripresa sono proprio Daga e compagni a iniziare meglio: prima Morganti pareggia su punizione, poi Mangione devia da pochi passi un tiro di Calamai. È apoteosi, con la Gisinti avanti per 3–2. Ovviamente coach Pedrini non ci sta e inserisce il nazionale Castagna, cambia portiere e tutto cambia. La differenza di ritmo si fa sentire e in due minuti il parziale viene ribaltato. Pistoia ci prova ancora, ma la fatica inizia a farsi sentire. Imola segna altre quattro volte prima del fischio finale. C’è gloria per tutti con Pistoia che esce a testa altissima da un confronto di grande qualità. Sabato ci sarà un turno di riposo, poi la trasferta di Montecalvoli per confermarsi in testa al proprio girone di serie B.