C2/A: Il commento alla 15^ giornata


25/01/2018 - Il Rotino dilaga con il Montalbano, ma dietro non perdono ulteriore terreno

Di: Lor. Taz. 
Girone A della C2 dove le prime quattro della classe vincono i propri sconti, e allungano sulle dirette inseguitrici. Affermazione più che netta per la capolista Rotino, che ha affrontato l’Unione Montalbano, ultima della classe, e l'ha battuta per 16–1. Festival del gol dei livornesi, di cui hanno approfittato Leonardo Bandinelli, autore di 6 reti che gli hanno permesso di salire a quota 22 realizzazioni stagionali, e Jonathan Digiacomantonio, che ha realizzato un poker di gol. Distanze quindi immutate tra i labronici e la formazione inseguitrice, il Versilia, protagonista anch'essa di una goleada ai danni del Monsummano. I ragazzi di mister Pellegrini riescono a segnare ben 8 gol alla difesa monsummanese, non subendone neanche una, e mantenendo così la seconda posizione che è insidiata dall’Arpi Nova, che tallona i versiliesi a distanza di soli 2 punti. I biancorossi di Prato, a differenza delle prime due, conquistano i tre punti ma con maggiore difficoltà, vista la capacità del Five to Five di “inchiodare” i pratesi sul tiratissimo risultato di 2–3. I ragazzi di mister Ciampi, nonostante l'ottima prestazione, perdono campo nei confronti del Coiano Santa Lucia, che ferma la corsa del Futsal Empoli con il risultato di 2–1, rendendo neutri gli attacchi della coppia gol empolese composta da Frediani e Zito. Gli amaranto, con questa sconfitta, scendono in settima posizione a causa del sorpasso del Montecatini Murialdo, che ora li precede di una sola lunghezza. Gli uomini di mister Quattrini sono riusciti, infatti, a vincere in un match agguerritissimo contro il Massa C5, concluso con un bel 6–5 che ha premiato i padroni di casa. La vittoria dei montecatinesi è firmata dai gol di Bardini, Cioffi, Greco e la tripletta di Palazzoni. I massesi con questa sconfitta rimangono nel bel mezzo del gruppo di quattro squadre in 5 punti in lotta tra loro per un posto nei playoff. Subito sopra questo gruppo di squadre si trova la Trident Sport, in quarta posizione a solo un punto di distanza dall’Arpi Nova. La banda guidata dall’allenatore–giocatore Maraia, riesce infatti a vincere tra le mura del Poggio a Caiano, anche se con qualche difficoltà non prevedibile alla vigilia, vista la penultima posizione dei padroni di casa. Autore di una ottima prestazione il solito Edoardo Borsacchi, realizzatore di una tripletta, che lo ha innalzato a quota 30 reti in 15 incontri. Chiude la giornata la sfida del sabato tra Isola d'Elba Soul Sport e Timec, scontro salvezza che gli isolani hanno vinto per 4–1, sorpassando di un punto gli stessi sfidanti, perde quindi ulteriore terreno l’Unione Montalbano, che sembra ormai condannato alla retrocessione.