C2/B: Il commento alla 17^ giornata


08/02/2018 - Le prime tre scavano il vuoto. Sospesa Pontassieve–Virtus

E' una marcia inarrestabile quella di Signa, Midland Global Sport e Le Crete, che stanno scavando il vuoto sulle inseguitrici. Va detto che anche la 17^ giornata è risultata "zoppa" a causa della sospensione del match tra Pontassieve e Virtus Poggibonsi a causa di un black out nel palazzetto di Pontassieve. E' anche questo il motivo dell'ulteriore allungo sul quarto posto, occupato proprio dalla compagine fiorentina. In testa il Signa infila la sedicesima vittoria battendo non senza fatica il Rapolano per 3–2. La capolista stavolta ringrazia la tripletta di Andrea Pinna (16 gol stagionali), che da solo piega la resistenza dei termali. I gialloblu di mister Cialdi conservano invariato il vantaggio di nove punti sulle due seconde che, come detto, proseguono incessanti nell'inseguimento. Tutto estremamente semplice per la Midland Global Sport, passata 7–1 sul campo di un Atletico San Gimignano che, a dispetto della buona classifica, soffre spesso di passaggi a vuoto importanti. Per gli ospiti doppiette di Folghereiter, Romano e De Gennaro. Quest'ultimo capocannoniere del girone con 23 reti. Più complicato il successo casalingo delle Crete contro la penultima della classe, le Remole. La squadra di Pontassieve ha dato battaglia, arrendendosi soltanto 7–5. Tripletta per Alfieri e doppiette per Pasqui ed Ermini. Sconfitta a sorpresa per la quinta forza del campionato, quel Real Vinci che era chiamato ad una conferma importante in casa del DLF Firenze. Invece i leonardiani si sono fatti battere 2–1 dai ferrovieri (reti di Barbieri e Federico Barbato). Una vittoria che consente di abbandonare momentaneamente la zona playout. A braccetto con il Dlf troviamo altre due squadre fiorentine capaci in questa giornata di portare a casa i tre punti interrompendo le rispettive serie negative. Il San Michele Cattolica Virtus è tornato al successo dopo sei gare in cui aveva conquistato un solo punto. I giallorossi hanno espugnato il campo del fanalino di coda Castellina (sempre più in crisi) per 5–3 grazie anche alla doppietta di Tosi. Dopo sei sconfitte consecutive è tornato a sorridere anche il Deportivo Chiesanuova, che in casa ha battuto 4–3 il Torrita agganciandolo in classifica. Mattatore della sfida l'ex Juventus Arcangioli. 
LA CLASSIFICA