C1: Il commento alla 17^ giornata


08/02/2018 - Lastrigiana di sofferenza, Mattagnanese di forza. Le fuggitive allungano ancora

Dopo la 17^ giornata aumenta di un altro punto il vantaggio di Lastrigiana e Mattagnanese sul terzo posto, occupato adesso dal Real Livorno. Il vantaggio dei mugellani è di 12 lunghezze, che per il momento impedirebbe la disputa dei playoff. Ancor peggiore la situazione per il Firenze, scivolato a –14 dal quintultimo posto. 
I numeri: Giornata ricca di vittorie casalinghe, cinque, e con due soli successi esterni, quello della Lastrigiana e quello del San Giovanni. Per la Mattagnanese miglior attacco e miglior difesa (91–19) e il capocannoniere del campionato, Leory Righeschi (34). 
La cronaca: Vittoria sofferta, su un campo difficile come quello di Pontedera, per la capolista Lastrigiana. Nel primo tempo la partita sembrava essersi messa in discesa, con i ragazzi di Toria avanti 4–1 con la tripletta di Poggini e il gol di Panariello. Nella ripresa, però, la riscossa dei pisani ha portato il risultato sul 4–4. Per portare a casa i tre punti i biancorossi hanno dovuto approfittare dell'espulsione di Patetta, con Panariello che ha infilato il 5–4 sulla successiva superiorità numerica. Viceversa la squadra di Sardelli non è riuscita a sfruttare il rosso rimediato da Gocaj. 
Vittoria più agevole, ma solo nel risultato, per la Mattagnanese contro l'Euroflorence. Primo tempo molto equilibrato, con i mugellani avanti 2–1 dopo aver subito la rete di Zacchi ed aver rimontato con Votano e Secchioni. Nella ripresa è venuto fuori il maggior tasso tecnico dei padroni di casa, complice anche un calo dei viola tra cui hanno pesato le assenze di Lito e Celli. Una doppietta di Mei e il gol del solito Righeschi hanno sigillato la sfida sul 5–1. 
Al terzo posto sale il Real Livorno. Quella che fin dall'estate sembrava essere la terza incomoda nella lotta promozione, sta risalendo piano piano la china. Contro la Sorba è arrivata una vittoria importante, anche se non del tutto convincente contro un avversario che mancava dei suoi elementi migliori. Prima frazione chiusa sull'1–1 per i gol di Umalini e Luca Troiano, poi nella ripresa Banti e Lepori hanno firmato l'allungo decisivo. La squadra di Del Giudice scavalca così il Bagnolo, in crisi nera. 
I montemurlesi sono usciti sconfitti anche dal derby pratese con la Verag. Come troppo spesso è accaduto nell'ultimo mese e mezzo, il Bagnolo regge solo per un tempo (2–2), per poi crollare nella ripresa. Lo dimostra il parziale di 5–1 con cui la squadra di Pullerà ha conquistato i tre punti. Vittoria che vale l'aggancio al Siena e un confortante vantaggio sulla zona playout. 
Siena uscito ko dalla sfida casalinga con il San Giovanni, che si impone 3–1 e si piazza ad un solo punto dal quarto posto. Partita già indirizzata nel primo tempo, con i ragazzi di Mirko Massi avanti 2–0. Un vantaggio conservato anche nella ripresa. I tre punti portano la firma di Bertocci, autore di una doppietta ed in grandissima vena realizzativa nelle ultime gare. 
Ad un punto dai valdarnesi troviamo la sempre più convicente Vigor Fucecchio. Per Di Pace e compagni tutto estremamente facile contro il Firenze, liquidato con un tennistico 6–0. Da segnalare la doppietta di Scaramozzino. La squadra di Vasarelli resta così in scia delle posizioni nobilissime della classifica. 
Infine la vittoria che di fatto potrebbe condannare alla retrocessione il Calcetto Insieme, ovvero quella ottenuta dalla Sestoese per 9–3 contro la compagine lucchese. Partita senza storia, che spedisce a –17 dalla salvezza la squadra di Banducci quando mancano soltanto nove partite al termine del campionato. Da segnalare per i rossoblu la tripletta di Agostino.