Uefa Women´s Futsal Euro: Esordio ok per l´Italia


12/09/2018 - Le azzurre battono la Polonia e conquistano i primi tre punti

ITALIA–POLONIA 5–1 (3–1)
 M. Mascia, V. Margarito, A. Xhaxho, M. Violi, Bruna Borges, F. Belli, N. Mansueto, S. Luciani, E. D´Incecco, L. Coppari, R. Giuliano, A. Pomposelli.
Allenatore: F. Salvatore
 D. Dewicka, A. Dabek, M. Wojcik, R. Uchnast, A. Zajac, K. Wlodarczyk, A. Sikora, N. Swietoniowska, A. Lizon, S. Lichtenstein, A. Karcz, J. Basta.
Allenatore: W. Weiss

LEGANES – Inizia nel migliore dei modi, con un tennistico 6–1 alla Polonia, il campionato Europeo della nazionale italiana femminile. Le azzurre hanno fatto il loro dovere e ora aspettano di conoscere il risultato della seconda sfida, quella che opporrà le favoritissime padrone di casa della Spagna alla Romania di Roxy Ion. Francesca Salvatore parte con Mascia tra i pali, Borges, Pomposelli, Giuliano e capitan D'Incecco a comporre il quintetto. Le azzurre partono subito forte e dopo aver sfiorato il gol con Pomposelli, passano in vantaggio con Roberta Giuliano. Il pivot, passato in estate dall'Olimpus al Real Statte, mette dentro con un pregevole tocco sotto su assist di D'Incecco. La Polonia non ci sta e costringe Mascia al grande intervento. Al 7', però, il portiere del Cagliari nulla può sulla conclusione incrociata di Wlodarczyk. Quattro minuto dopo l'estremo difensore azzurro si scontra con un'avversaria ed è costretta ad uscire momentaneamente dal campo. Tra i pali entra Margarito, ma il cambio dura lo spazio di pochi secondi. Mascia rientra al suo posto e al 12' l'Italia passa nuovamente in vantaggio. Angolo battuto da Coppari verso Belli e tiro vincente della giocatrice palermitana in forza al Kick Off. L'Italia spinge forte per allungare. Vanno vicine alla terza segnatura Borges (traversa), Giuliano (fuori), Xhaxho (parata) e Violi (fuori). Il meritato gol del 3–1 arriva al 15' con Bruna Borges, brava a mettere dentro un pallone d'oro di Xhaxho. Nel finale di primo tempo Mansueto e Belli potrebbero realizzare il quarto gol, ma mancano di precisione. 
La ripresa si apre con il quasi immediato gol del 4–1. Penalty assegnato per un fallo su Giuliano, dal dischetto calcia Xhaxho ma Dabek respinge. Sulla ribattuta è però lesta la stessa giocatrice della Lazio che mette alle spalle del portiere polacco. L'Italia è padrona del campo e al 6' Bruna Borges fa 5–1 al termine di una splendida azione personale, che la vede saltare le avversarie come birilli prima di depositare in rete. Ttrovato il quinto gol le ragazze di Francesca Salvatore giocano sul velluto e controllano senza particolari patemi anche quando, a cinque minuti dal termine, la Polonia opta per il portiere di movimento. Gli ultimi minuti scivolano via fino al fischio finale, anticipato di pochi secondi dalla sesta rete di capitan D'Incecco. 
Domani si torna in campo per la sfida alla Romania. 
IL TABELLONE DEGLI EUROPEI CON CLASSIFICHE, RISULTATI E MARCATRICI