Rappresentativa: Scopriamo i collaboratori


11/03/2019 - Massimo "Ciccio" Caviglia, l´occhio delle Rappresentative Tosscane

LA RAPPRESENTATIVA HA UNA NUOVA FIGURA: IL MATCH ANALYST
Massimo Caviglia, il radiologo che ti dice quello che ha di rotto ma non ti opera

A cura di: Antonio Gaggioli

Massimo Caviglia non ha bisogno di presentazioni, non ha bisogno di sponsorizzazioni, non avrebbe bisogno di ulteriori gratificazioni. Ma quest’ultimo punto, volutamente al condizionale, è quello che invece metto qui in discussione. Nel panorama del calcio a 5 ha fatto di tutto e di più e direi con tanta qualità, oltre che con una passione tutt’oggi ancora non quantificabile. Ha allenato, ha collaborato con gli allenatori, ha fatto il dirigente, ha lavorato con grandi, giovani e ragazze. Gli è bastato? No, e si è messo a lavorare ad un’altra sua passione, sempre al servizio del futsal naturalmente. Ed ecco la figura del match analyst, funzione che Ciccio svolge ufficialmente in seno alla Rappresentativa Regionale.
Massimo, il ruolo del match analyst rispecchia a pieno il tuo carattere, una professionalità che, per sua stessa natura, non conquisterà mai le vetrine e le prime pagine.
Ti ringrazio per le domande che porteranno, sicuramente, a scoprire questa figura tecnica che sta uscendo allo scoperto. Il match analyst è un tecnico con conoscenze tattiche e competenze informatiche adeguate per elaborare e studiare video di una squadra o di una partita. Un tecnico lungimirante non può tralasciare, durante il suo lavoro, la cura dei dettagli riguardanti la prestazione della squadra o dei singoli giocatori. Colui che ha questo ruolo svolge un lavoro oscuro, nell’ombra che hai avrà le luci della ribalta ma che godrà dei traguardi raggiunti o soffrirà per le sconfitte subite.
Il match analyst è come un coltellino svizzero: deve essere pronto a tutto, conoscere ogni cosa ed essere sempre a disposizione dello staff". E’ così anche per te?
La prima regola è: non ci sono orari. Solitamente, per quanto mi riguarda, sono l’ultimo ad andare a letto. Io mi sono imposto di essere sempre pronto ad ogni evento, ad ogni imprevisto in modo da non deludere i tecnici con cui lavoro. Ovviamente il primo step che m’impongo all’inizio della collaborazione, è la conoscenza completa e viscerale dello staff con cui andrò a lavorare.
Com’è nata questa idea in Rappresentativa?
Dopo qualche mese il ritorno dal Torneo delle Regioni in Val d'Aosta ebbi modo di fare una bella chiacchierata con Simone Banchini. In quell’occasione non esitai a dirgli che avevo in mente d’iniziare a studiare la match analysis. Continuarono i contatti fino al giorno che diventai suo collaboratore in rappresentativa dove iniziai a fare sia Match Studio, ovvero video analisi tattica della nostra rappresentativa, e Analisi Esercitazione Allenamento, cioè analisi e studio delle situazioni create in allenamento sia a livello di squadra sia per un singolo giocatore. Durante il Torneo il lavoro si è ampliato, andando a lavorare anche sul Team Studio, video analisi tattica degli avversari. Dopo la prima avventura in Puglia ho avuto la fortuna di continuare a collaborare con lo staff della rappresentativa affrontando la trasferta in Umbria dando continuità al lavoro dell’anno precedente. Due stagioni non sono passate nel completo anonimato e, con grande piacere da parte mia, è arrivata la chiamata per allargare la collaborazione a tutte e quattro le rappresentative toscane al prossimo TdR in Basilicata.
Avrai da seguire stage, amichevoli e gare del Torneo delle Regioni di 4 Rappresentative. Vuoi fare concorrenza a me e al doc?
Dal 2 gennaio ho iniziato a seguire i vari stage delle squadre e ha lavorare sui vari filmati raccolti durante il lavoro dei ragazzi. Saranno quattro mesi intensi con nottate passate davanti al pc. Comunque tranquillo niente a che vedere ai tuoi tour de force con il Doc.
Che dire Massimo, grazie ancora per tutto quello che fai e che dai.