Riunione con le società


03/06/2019 - Scocca: "Stasera abbiamo gettato le basi per il futuro della disciplina nel biennio 2019–21"


Antonio Scocca "Gettiamo le basi per il biennio 2019–21, introducendo sia le novità per la prossima stagione che per quella successiva. Sul comunicato di giovedì usciranno le griglie con le graduatorie di ripescaggio per i campionati di C1 e C2". 

STAGIONE 2019/20
DATE INIZIO DI CAMPIONATO: 
Se i campionati restano a 14 squadre i campionati di C1 e C2 inizieranno il 20 settembre. Se invece la C1 dovesse andare a 16 squadre la partenza è prevista per il 13 settembre. 
CRITERI DI PROMOZIONE C1 E C2:
Playoff dalla prossima stagione allargamento fino alla settima classificata. 2^ e 3^ già in semifinale. 4^ vs 7^ e 5^ vs 6^ giocano i quarti di finale. La proposta è quella di abbassare la forbice da 10 a 8 punti. Dovrà essere la Lega Nazionale Dilettanti ad approvare questa nostra proposta.
QUOTE: 
In Serie C1 e Serie C2 si scala semplicemente di un anno. C1: (Un '96 e due '98); C2: (Due '97)
ORARIO DI INIZIO PARTITE:
Chi gioca all'aperto nei campionati di Serie C Femminile, Serie C2 e Serie D non potrà iniziare le proprie gare interne dopo le 21.30.
COPPA TOSCANA:
Regolamentanta come nelle passate stagioni. 
SQUADRE B: 
Questa possibilità viene data soltanto in Toscana e non in altre regione. Se vogliamo mantenere le squadre B in Serie D e in Serie C Femminile ci sono due possibilità da mandare a Roma. Squadra completamente fuori classifica, con gare in cui conta soltanto la Giustizia Sportiva. Quindi con eliminazione della doppia classifica. Oppure inserire le squadre in classifica, senza diritto di promozione, ma con una regolamentazione con i giocatori impiegabili: libertà per i tesserati Under 19, ma chiudere al limite di una sola presenza la partecipazione alla prima squadra. Chi risulta anche una sola volta presente nelle note della prima squadra non può più essere inserito nella seconda squadra. Le squadre B del Femminile non parteciperanno alla Coppa Toscana. 
ATTIVITA' GIOVANILE:
– Obbligatorietà per le società di C1 l'anno scorso con il Comunicato Numero 1 di luglio 2018 era riferita al solo campionato Under 19.  La multa in C1 per l'obbligatorietà della Under 19 era di 1500 euro. In alternativa per le altre categorie, Under 17 e Under 15, ogni campionato di partecipazione alleggerisce la multa di 500 euro. L'anno scorso la multa non è stata applicata per la tardività del cambio regolamentare. 
– Come Toscana è stato chiesto di allargare l'obbligatorietà per ottemperare alla multa anche al campionato Under 21. 
– Saranno aperte le iscrizioni al campionato sperimentale regionale Under 19 Femminile con ragazze dai 14 anni di età. 
CAMPIONATO UNDER 21: 
Invito alle società a comunicare il prima possibile la volontà di partecipare al campionato in questa fascia di età. Hanno evidenziato la possibilità di fare l'Under 21: Sangiovannese, Midland, Limite e Capraia, San Gimignano, Montecalvoli, La Sorba e Futsal Prato. 
Proposta di far partecipare le squadre Under 21 al campionato di Serie D, senza diritto di promozione ovviamente. Con il dubbio della contemporanea avanzato tra chi gioca al venerdì già con la prima squadra. 
COPPA TOSCANA UNDER 19:
– La possibilità di farla c'è. Bisogna però a settembre avere un'idea chiara da parte delle società di avere la volontà chiara di partecipare alla competizione. 

STAGIONE 2020/21 (Da dibattere ed eventualmente ratificare a settembre con la prima riunione)
QUOTE: 
C1: far sparire la quota in campo, e inserire in nota tre Under 19. 
C2: togliere le quote anche dai 12 in nota. 
TEMPO EFFETTIVO: 
Introduzione del cronometrista nel campionato di C1, che è l'anticamera per il campionato nazionale. L'obbiettivo del Comitato è quello di non far pesare sulle società il costo della nuova figura, chiedendo una legittimizzazione da parte da parte della Lega Dilettanti. 
GIORNO DI GARA: 
Passare per la sola C1 dal venerdì sera al sabato pomeriggio in caso di introduzione del cronometrista. Se non sarà introdotto il cronometrista non ci sarà cambio di giorno. 
Sull'argomento si è aperto il dibattito. Scocca "Sono soddisfatto del confronto avviato. Nessuna decisione cascherà dall'alto. Cercheremo di capire tutti insieme quali possono essere i benefici. Se valuteremo che non ce ne sono, resteremo al venerdì. Ma ne discuteremo tutti insieme"
MISURE DEI CAMPI PER LA C1:
L'obbiettivo è quello di introdurre come misure minime quelle dismesse quest'anno dalla Serie B (16x32)