Comincia il campionato di Serie B


05/10/2019 - Oggi la prima giornata. Subito derby Lastrigiana–Grosseto. Spicca Prato–Cus Ancona

Dopo il gustoso antipasto di Coppa della Divisione e Coppa Italia, scatta oggi il campionato di Serie B. Un girone tutto da scoprire per le toscane, che troveranno sulla propria strada umbre e marchigiane. La prima giornata presenterà quattro incroci con avversarie inedite e un derby toscano.
Il match clou è probabilmente quello dell'EstraForum tra Prato e Cus Ancona. I lanieri, dopo il mancato ripescaggio in A2, si presenteranno ai nastri di partenza con l'obbiettivo di riconquistare subito la categoria perduta l'anno scorso. Il quintetto composto da Jukic, Jurlina, Vinicinho, Benlamrabet e Berti rappresenta un lusso assoluto per la Serie B. Toccherà al tecnico Lami tirare fuori il meglio da un gruppo che ha l'obbligo di puntare al massimo, ma che forse ha un roster corto per affrontare una stagione intensa e impegnativa. I biancazzurri si troveranno subito di fronte un avversario che ha il suo stesso obbiettivo, quel Cus Ancona che già l'anno scorso sfiorò la promozione. I marchigiani possono contare su due bocche di fuoco di altissimo livello come il capitano (ex Thiene) Belloni e l'argentino Pego, prelevato in estate dall'Area Indoor. Di qualità ed esperienza anche il centrale della nazionale uruguayana Pastoriza. 
Impegno casalingo non semplice anche per la Mattagnanese, che al "Gaddo Cipriani" riceverà l'ambiziosa Vis Gubbio. In estate i mugellani hanno alzato l'asticella, rinforzandosi notevolmente sul mercato. Presi tre spagnoli, tra cui l'ottimo Gallardo dalla Sangiovannese. Purtroppo assente per infortunio Morganti, uno dei due colpi dalla A2 insieme a Laino. In panchina c'è Roberto Coccia, che potrà garantire continuità tecnica dopo la separazione con Bearzi. Gli umbri puntano decisi ai playoff e per farlo potranno contare un un quartetto di stranieri importanti: i brasliani Wagner, ex Terni, e Cresto e i giovani argentini Sanchez e Difonzo. 
Trasferta lunga e insidiosa per la Sangiovannese, opposta ad un'altra candidata alle posizioni di vertice: l'Askl. I piceni si sono affidati ad una vecchia volpe della panchina come il brasiliano Sapinho, che ricoprirà anche il ruolo di giocatore. La settimana scorsa ufficializzato il portiere verdeoro Kleber Belluzzo, estremo difensore di grande esperienza. Grande attesa per il talento argentino ex River Plate Heredia, che però oggi potrebbe essere fermo per infortunio. La Sangio in estate ha perso Gallardo e Mateo, due grandi protagonisti della scorsa stagione. Sono stati sostituiti da altri due spagnoli: Mateo Jr e Parra, mentre l'ultimo arrivato giapponese è ancora fermo per il mancato transfer. Non disponibili anche Marson e Paolini. 
Nelle Marche anche la Poggibonsese, opposta alla matricola Grottaccia. I giallorossi hanno conservato il gruppo della passata stagione, inserendo il bomber Cassioli di ritorno dal Grosseto e il portiere Bartolacci. Obbiettivo salvezza per i senesi, che affronteranno una delle rivali per evitare i playout. Out per problemi di lavoro Alessio Bartolotta e Baldini. I marchigiani hanno cambiato pochissimo rispetto alla rosa che ha conquistato la promozione, inserendo il portiere Bellagamba, prelevato dal Tenax di A2. 
L'unico derby toscano di questa prima giornata è quello tra Lastrigiana e Atlante Grosseto. Sabato storico per i biancorossi, all'esordio nella categoria, contro una delle società più anziane della nostra regione. La squadra di Torna ha disputato un precampionato di altissimo livello e pur mantenendo l'obbiettivo salvezza sa di poter puntare anche a qualcosa di più. Ancora ai box Di Lauro, oggi assenti Casamenti e Poggini, a cui vanno le condoglianze della nostra redazione per il lutto che lo ha colpito in settimana. I maremmani, che hanno cambiato quasi tutta la rosa, devono ancora trovare una propria identità, come dimostrano le tre sconfitte in coppa. 
Chiude il programma lo scontro tra neopromosse tra Cagli e CTS Grafica.